Lo Yoga come contributo per la gestione delle emozioni nei bambini

Yoga per gestire le emozioni

La pratica dello yoga permette di ridurre i livelli di stress e di incrementare la consapevolezza in ognuno di noi, essa consente alle emozioni ed ai sentimenti di esprimersi in modo soddisfacente e sano.

Persino noi adulti fatichiamo ad incanalare ed esternare in maniera equilibrata la nostra vita emozionale, la tendenza è quella infatti di reprimere, schiacciare dentro le emozioni, esternando solamente ciò che è socialmente accettabile.

Per i bambini non è poi così diverso, anche loro possiedono una vita emotiva intensa, con lo svantaggio di non sapere ancora bene come catalogare ciò che provano.

Sentimenti come rabbia, frustrazione, paura, nervosismo, solitudine sono difficili da saper esprimere, si tratta inizialmente di una cosa passeggera che diviene permanente nel momento in cui la sosteniamo.

Col nostro rimuginare, infatti, ne prolunghiamo l’esistenza trasformando i sentimenti in emozioni ed i bambini possono rimanere profondamente scossi da emozioni anche intense che non sanno come gestire.

Reprimere le emozioni non è certo salutare, ma neppure esprimerle immediatamente appena si presentano: è bene invece saperle riconoscerle ed osservarle.

Un’emozione ci parla di ciò che ci accade dentro, è qualcosa che proviamo, non ciò che siamo.

Quello che lo yoga o la meditazione guidata possono offrire ai più piccoli è proprio una maggior capacità di gestione di sentimenti ed emozioni; così facendo, evitano di cedervi, rimanendone schiacciati ed oppressi riuscendo invece a gestirli in maniera sana e formativa.

La pratiche di meditazione e rilassamento, risultano essere di notevole aiuto per tutte le emozioni distruttive, perché contribuiscono ad alleggerirle e a dissolverle, fornendo alla mente un centro in cui focalizzarsi, impedendole così di venire risucchiati dalla spirale di associazioni mentali che alimenterebbero lo stato emotivo già in squilibrio.

Concentrarsi sul proprio respiro e su ciò che accade nel presente va ad aiutare i bambini a rilassarsi e a tranquillizzarsi, mettendoli così nella condizione di poter affrontare se stessi e il mondo esterno con una maggiore lucidità e calma interiore.

Lo yoga, inoltre, è una pratica anche fisica: gli esercizi previsti, permettono il rilascio delle endorfine, i cosiddetti ormoni del buonumore, che tonificano i muscoli corporei e aumentano il senso di appagamento. Così facendo, i bambini possono sfogare le proprie emozioni canalizzandole nella pratica fisica.

Concentrandosi sulla postura e sulla respirazione, si possono raggiungere stati di calma e pace interiore indispensabili ad uno stato di salute fisico e mentale sano ed equilibrato.

È stato comprovato che, attraverso lo yoga, i bambini non solo riescono a gestire meglio le loro emozioni ma riescono a concentrarsi maggiormente durante gli orari scolastici, ottenendo così migliori risultati nel presente ed ovviamente per il futuro.

Namasté, Francesca

Corsi consigliati:

Articoli correlati

0